Mondo
La rassegna stampa internazionale dalle comunità ebraiche

Le migliori notizie della settimana

Singapore: Il 21 ottobre si è accesa una polemica tra il vlogger arabo-israeliano Nas Daily (Nuseir Yassin) e la testata Al Jazeera. Tramite la sponsorizzazione di video in arabo pubblicati da testate minori, Al Jazeera avrebbe accusato il canale Nas Daily di essere un agente della propaganda israeliana. In un video di difesa il vlogger ha rifiutato le accuse, sottolineando la differenza tra i contenuti sponsorizzati dalla testata del Qatar: a stampo antisionistico o antisemita se in arabo, a sfondo liberale se in inglese.

Bahrain: giovedì 22 ottobre, a Washington D.C., Elan Carr del dipartimento statunitense contro l’antisemitismo e Shaikh Khalid bin Khalifa al Khalifa, membro della famiglia reale del Bahrain e a capo del King Jamad Global Centre for Peaceful Coexistence, hanno firmato un accordo per includere alcune espressioni di antisionismo come forma di anti-semitismo.

Sudan: Il Sudan sarà il terzo paese arabo negli ultimi due mesi a normalizzare le relazioni con Israele. La notizia, rilasciata il 23 ottobre congiuntamente da Israele, Sudan e Stati Uniti è stata accolta positivamente dalla comunità ebraica sudanese, scappata dal paese dopo il 1948. Il sito Tales of Jewish Sudan e l’account Instagram Jewish Sudan raccolgono preziose testimonianze della storia della comunità.

Regno Unito: Giovedì 29 ottobre, Jeremy Corbyn è stato allontanato dal Labour Party a seguito di accuse di antisemitismo riportate da un fascicolo dell’Equal and Human Rights Commission (EHRC).

Dal web: Il 6 novembre avrà luogo la settima edizione dell’International Shabbat Project. Attualmente il progetto sta organizzando degli eventi virtuali di preparazione proponendo iniziative in più di 1600 città e 106 paesi.

 

JOI consiglia

Shoshana Gottlieb, in arte jewishMemesOnly, è la memista di riferimento per vignette che uniscono citazioni dalle parashot a cultura dal sapore pop.

 

Per le orecchie

Alla ricerca di un podcast? Binchcity, all’anagrafe Julia Hava, ha 123000 follower su Instagram e un prolifico account Patreon, dove parla di ebraismo, relazioni, femminismo e psicologia tramite video e seminari.

 

Jewish Horror per i ritardatari

Susan Weissman racconta storie medievali di fantasmi in chiave ebraica basate sul Sefer Hasidim.
A Serious Man dei fratelli Coen per una serata di brividi e umorismo ebraico.

 

Insalata di matematica

COVID19 in Israele all’1 novembre: 392 nuovi casi, 5 morti.
25000 candele a Tel Aviv per il 25° anniversario dalla morte di Rabin.
Circa 6000 protestanti contro il primo ministro Nethanyau a Gerusalemme la sera di sabato 31 ottobre.
Gli ebrei in Europa sono diminuiti del 60% negli ultimi 50 anni.
In un’asta privata tedesca, una lettera scritta a mano da Hitler è stata venduta per 34000€.
40000 residenti di Tel Aviv su 450000 sono vegani o vegetariani.

 

Di cosa parleremo?

L’Europa sta chiudendo di nuovo. Lockdown previsti in Francia, Germania, Austria, Belgio e Inghilterra. Cosa significa per le comunità ebraiche europee? Ne parleremo con Ruth Lauppert-Scholz e Elie Rosen dalla comunità ebraica di Graz, Austria.

Micol Sonnino
collaboratrice

Micol-con-la-emme Sonnino, da pronunciare tutto d’un fiato, nasce a Roma nel 1997. Studia tutto ciò che riguarda l’Asia dell’Est all’Università di Bologna e vive tra Italia, Austria e Giappone per una magistrale in sviluppo sostenibile, con focus su sviluppo urbano e rurale. Le piace cucinare con la nonna e mangiare carciofi di stagione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *