L'agenda di Joi
Joi in News
Antisemitismo nel Regno Unito: un allarmante rapporto governativo

I dati del 2018 mostrano che i crimini con movente d’odio religioso in Inghilterra e Galles sono quasi raddoppiati

Dati allarmanti nel rapporto redatto dall’Home Office (il dicastero inglese con funzioni analoghe a quelle del nostro Ministero degli Interni) sui crimini d’odio denunciati alle forze di polizia di Inghilterra e Galles, riferito all’anno 2018 e pubblicato questa settimana.

Come evidenzia la sintesi di Cnaan Liphshiz su Jewish Telegraphic Agency, gli episodi antisemiti denunciati nel 2018 sono stati 1326, quasi il doppio rispetto ai 672 dell’anno precedente. Tale numero conta per il 18% del totale degli hate crimes – i delitti mossi da sentimenti d’odio nei confronti dell’appartenenza religiosa o etnica della vittima – denunciati in Gran Bretagna nel 2018; rispetto al 2017, gli episodi antisemiti sono aumentati del 12%.

Sempre secondo il rapporto, sia per il 2017 che per il 2018 gli ebrei sono stati il secondo gruppo più colpito, dopo i musulmani: gli attacchi contro questi due gruppi sono stati classificati dall’Home Office come mossi da odio religioso piuttosto che etnico.

Numeri impressionanti, soprattutto se si considera che i due gruppi più colpiti rappresentano una minoranza rispetto al totale della popolazione: i musulmani costituiscono il 5%, mentre gli ebrei appena lo 0,5%.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *