Cultura
Dybbuk al cinema

Due film in programma alla Cineteca di Milano per il festival dedicato al cinema polacco

La Polonia al cinema in una rassegna messa a punto dalla Cineteca di Milano porta in scena alcuni titoli da non perdere. Per il festival Ciack Polska sono in cartellone due film che raccontano il dybbuk.

In scadenza (si può vedere fino alle 21 di oggi!) c’è un titolo assolutamente inatteso: Il principe e il Dybbuk (Książę I Dybuk). Opera del 2017 di Elwira Niewiera e Piotr Rosołowski, è stato premiato lo stesso anno a Venezia come miglior film documentario alla sezione Classici. Un docufilm che racconta la storia di Mosze Waks, alias Michał Waszyński, bambino ribelle ossessionato dai demoni quando si chiamava Mosze Waks  e viveva la sua infanzia nella cittadina di Kovel’, in Ucraina, e grande regista (con il nome di Michał Waszyński) nella Polonia che aveva scelto come terra d’adozione. Alla regia lavora dal 1929, ma si impone sulla critica soltanto nel 1937, proprio con il su Dybbuk, un film che non venne molto considerato se non al negativo: la giornalista Stefania Zahorska scrisse: «Perché un film venga considerato artistico, basta non affidarlo alle cure di Waszyński, un perdente che fa vergognare l’intera cinematografia polacca». Il suo Dybuk parla in yiddish e oggi è considerato uno dei film di culto della lunga tradizione ebraica nell’Europa centrale.

Michał Waszyński, soltanto due anni dopo viene catturato dalle truppe sovietiche e finisce prigioniero in Siberia per poi arruolarsi nell’esercit polacco, con cui viaggerà in Iran, Iraq (1942) e Palestina (1943), quindi in Italia (dove riesce a documentare fotograficamente la Battaglia di Montecassino), dove si stabilirà. Ma chi era davvero questo personaggio? Un genio del cinema, un impostore, un uomo che confondeva l’illusione cinematografica con la realtà? Chi ha avuto il privilegio di conoscerlo lo ricorda come un aristocratico, un bugiardo, un ebreo errante, un omosessuale che sposò una contessa italiana… E proprio di questo racconta il film Il principe e il Dybbuk visibile in streaming dal sito della cineteca di Milano soltanto fino a questa sera alle ore 21! L’accesso è gratuito, basta registrarsi.

Dalle ore 21 del 13 novembre alle ore 21 del 14 invece è in programma Demon, un film del 2015 girato tra la Polonia e Israele del regista Marcin Wrona. Anche qui si parla di dybbuk, ma questa volta proprio della figura ebraica del demone malvagio. La storia infatti ricalca, attualizzandola, quella leggendaria: un giovane è in visita nella città natale della sua futura moglie. Come regalo di nozze riceve dal padre della sposa un terreno dove i due potranno ristrutturare la casa di famiglia. Mentre lavora nella sua nuova proprietà, l’uomo trova delle ossa umane: da lì in poi un fantasma comincerà ad ossessionarlo. Il dybbuk infatti più che essere demoniaco è un’anima disincarnata che si attacca alla vita di qualche sventurato a rischio di possessione.

Leggi anche: Di spiriti e possessioni: storia del Dybbuk

 

Demon, con le musiche originali del compositore Krzysztof Penderecki, è stato presentato al Toronto Film Festival del 2015. Mentre si stava svolgendo il festival di Gdynia, in Polinia, dove il film era in cartellone, Marcin Wrona si è tolto la vita.

Tutti i film in programma sono visibili sul sito della cineteca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *