Joi in News
Israele-Marocco: l’ambasciatore Onu del paese nordafricano celebra Hanukkah

Un importante gesto simbolico a New York dopo la normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra i due stati

“Una profonda fede nella pace, ha detto, è il motivo per cui ho voluto accendere le candele di Hanukkah che sono simboli di speranza”. Così ha dichiarato l’ambasciatore del Marocco, Omar Hilale, alle Nazioni Unite mentre accendeva l’ottava candela di Hanukkah insieme all’ambasciatore israeliano al Palazzo di vetro, Gilad Erdan. Lo riporta il Jerusalem Post, specificando che l’ambasciatore del Marocco all’Onu ha dichiarato di voler costruire un ponte di pace con Israele mentre accendeva l’ottava candela di Hanukkah con il suo omologo israeliano Gilad Erdan in una cerimonia speciale a New York.

“Non c’è alternativa alla pace. Siamo tutti figli di Abramo e i figli di Abramo, che alla fine della giornata si siederanno sempre insieme per fare la pace e per costruire un futuro insieme per la prossima generazione”, ha aggiunto Hilale. “Hanukkah esiste insieme. Hanukkah è l’amore reciproco. Hanukkah rifiuta la violenza. Hanukkah sta costruendo ponti tra le persone e le civiltà”

L’importante gesto simbolico è avvenuto una settimana dopo l’annuncio che il Marocco è diventato la quarta nazione musulmana a firmare un accordo di normalizzazione delle relazioni diplomatiche con Israele. Hilale ha poi sottolineato come durante l’Olocausto il Marocco abbia protetto i suoi ebrei dalla persecuzione nazista e impedito la loro deportazione nei campi di concentramento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *