Rav Sylvia Rothschild
Rav presso la sinagoga Lev Chadash
Cresciuta a Bradford da padre rifugiato tedesco e da madre di origine lituana e bielorussa, in una famiglia sempre attiva nella sinagoga. Dopo l’università diventa assistente sociale psichiatrico e terapista; riprende a studiare al Leo Baeck College, e nel 1987 diventa – l’ottava donna rabbino d’Europa. Per 16 anni è stata rav  della Bromley Synagogue. Alla Wimbledon Synagogue ha sviluppato per 11 anni il primo esperimento di servizio di comunità condiviso (rabbinic job share). Adesso officia alla sinagoga Lev Chadash a Milano. 

I grew up in Bradford, UK, My father was a child refugee from Germany, my mother’s family had come a generation earlier from Lithuania and Belarus, and my family were active members of the synagogue.  After university I was a psychiatric social worker and trained as a therapist, then studied at Leo Baeck College graduating in 1987 as the 8th woman rabbi in Europe. I was the rabbi of Bromley Synagogue for 16 years, and then moved to Wimbledon Synagogue developing the first rabbinic job share which we did successfully for 11 years. Now serving Lev Chadash Milano.
Tutti i post di: Rav Sylvia Rothschild
  • Hebraica
    Ebraismo e Natura: una riflessione per la Giornata della Terra

    Cosa ci insegnano i Maestri sul rapporto che dobbiamo avere con il nostro pianeta? In occasione della Giornata Mondiale della Terra, un invito a riflettere sul nostro ruolo da “inquilini temporanei” della Terra

  • Hebraica Identità
    Non esistono i “mezzi ebrei”. Solo gli ebrei

    Figlia di padre ebreo e madre non ebrea, Alyssa PInsker spiega come ci si sente a crescere in un mondo che la considera”metà e metà”: respinta dalla comunità ebraica da un lato e vittima di episodi antisemiti dall’altro.

  • Hebraica Festività
    Sukkot e i significati del Lulav

    Dalla tradizione alla riflessione contemporanea di fronte al cambiamento climatico

  • Hebraica Festività
    Il suono dello shofar

    Annuncia Rosh Hashanah, ma soprattutto ci chiama al risveglio: senza dogmi, perché entrambe le sue forme, dritta o curva, sono ammesse

  • English
    Tu B’Av, a joyful festival to reclaim

    Full moon, love and other stories: a fascinating rabbinic journey into what is behind the celebration of the “Jewish Valentine”

  • Hebraica Festività
    Tu b’Av, rivendichiamo questa festa di gioia

    La luna piena, l’amore e altre storie: un affascinante viaggio rabbinico dentro i segreti della celebrazione del “San Valentino ebraico”

  • Hebraica Festività
    Yom Kippur: la teshuvah reciproca

    Yom Kippur ci chiama a riflettere sulla nostra relazione col divino e a ricominciare. Sapendo che, dall’altra parte, le porte sono aperte.

  • Hebraica
    La lunga storia del minian

    A proposito di preghiera pubblica, le fonti della tradizione assegnano alle donne un ruolo un po’ diverso da come ci aspetteremmo

  • English
    The Minyan long history

    Biblical sources may not define the role of women in public prayers as we are used to think.

  • English
    Remembering the destruction of the Temple; why?

    Year after year, Jews from all over the world fast the ninth of Av as a sign of mourn for the destruction of the Temple. How come, after so many centuries, we still remember this particular event? Above all, what is the purpose of remembering?

  • Hebraica Festività
    Ricordare la distruzione del Tempio, perché?

    Il 9 del mese di Av, gli Ebrei di tutto il mondo digiunano in segno di lutto per la distruzione del Tempio. Come mai a distanza di secoli ricordiamo questo evento in particolare? Ma soprattutto, qual è lo scopo del ricordo?