Claudio Vercelli
collaboratore

Torinese del 1964, è uno storico contemporaneista di relazioni internazionali, saggista e giornalista. Specializzato nello studio della Shoah e del negazionismo (suo il libro Il negazionismo. Storia di una menzogna), è esperto di storia dello stato di Israele e del conflitto arabo-israeliano.

Tutti i post di: Claudio Vercelli
  • Hebraica
    Ebraismo e Natura: una riflessione per la Giornata della Terra

    Cosa ci insegnano i Maestri sul rapporto che dobbiamo avere con il nostro pianeta? In occasione della Giornata Mondiale della Terra, un invito a riflettere sul nostro ruolo da “inquilini temporanei” della Terra

  • Hebraica Identità
    Non esistono i “mezzi ebrei”. Solo gli ebrei

    Figlia di padre ebreo e madre non ebrea, Alyssa PInsker spiega come ci si sente a crescere in un mondo che la considera”metà e metà”: respinta dalla comunità ebraica da un lato e vittima di episodi antisemiti dall’altro.

  • Cultura
    Il processo Slánský e l’antisemitismo sovietico

    Nel 1952 Rudolf Slánský, segretario generale del Partito Comunista della Cecoslovacchia, e altri 13 esponenti ebrei, furono accusati di avere organizzato una cospirazione contro il paese. Storia del pregiudizio antiebraico nel secondo dopoguerra

  • Cultura
    Sul buon uso della Memoria

    Verso il 27 gennaio: qualsiasi discorso sulle deportazioni e sulla Shoah, in Italia ed in Europa, non può in alcun modo derogare da un’indagine sul sistema politico, il circuito istituzionale e i processi ideologici che furono all’origine di essi

  • Cultura
    Storia mondiale degli ebrei: il grande racconto di un popolo

    Se la nozione di popolo, di per sé irrinunciabile, non basta… Un viaggio lungo tremila anni nell’eterogeneità dell’esperienza ebraica. La recensione del libro curato da Pierre Savy per Laterza

  • Voci
    Squadristi della memoria

    Chi indossa una pettorina che riproduce quel triste pigiama che era la divisa eterna dei prigionieri dei lager non nega alcunché, se non la stessa veridicità storica, traducendola in un involucro da indossare a proprio beneficio

  • Joi in News
    Caso Eitan: c’è un giudice a Tel Aviv

    Il giudice Iris Ilotovich-Segal, disponendo il rientro in Italia di Eitan, si è mosso nel solco del diritto nazionale e delle convenzioni internazionali: un atto razionale e giuridicamente ineccepibile. Ecco perché…

  • Cultura
    Il cielo nero e la zona grigia: il ritorno delle ombre fasciste

    Il fascismo storico, e con esso i neofascismi, puntano alla cancellazione della politica come luogo di conflitto mediato, di confronto legittimo, sostituendo a tutto ciò l’imposizione, per via di fatto, della propria volontà

  • Cultura
    Come si misura l’identità del popolo ebraico nella globalizzazione

    Gli ebrei, nel loro essere un «popolo mondo», in grado di preservare un proprio nocciolo profondo, costituiscono la conferma che muoversi, insediarsi, relazionarsi, conoscersi e rapportarsi gli uni agli altri sono il fuoco dell’esperienza umana